Home / Newsletter / NEWSLETTER N. 7/2015

NEWSLETTER N. 7/2015

RESPONSABILITA’ ANCHE DEL CEDENTE CON DICHIARAZIONE D’INTENTO FALSA

Il cedente di un esportatore abituale potrebbe essere chiamato a specifiche responsabilità e a versare l’IVA in caso di lettere d’intento false.

Con la Sentenza n. 4593 del 06 marzo scorso, la Corte di Cassazione ribadisce che il cedente è tenuto al versamento dell’IVA sulle operazioni effettuate senza applicazione d’imposta IVA in forza di dichiarazioni d’intento rivelatesi false, salvo dimostrare, successivamente, di aver adottato tutte le misure idonee a escludere che le operazioni lo potessero rendere partecipe di una frode IVA.

banner-articolo-completo6

IN EVIDENZA

NEWS

NEWSLETTER N° 8/2017: RICOMINCIA LA CORSA AI BENI RIFUGIO

NEWSLETTER N° 8/2017 IL SOLE 24 ORE – RICOMINCIA LA CORSA AI BENI RIFUGIO: L’ORO ...

Lascia una risposta

Attendere prego...

Iscriviti alla newsletter

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni? Inserisci il tuo indirizzo mail nel campo sottostante.