Home / Comunicati Stampa / ANTIRICICLAGGIO PER I COMPRO ORO: IERI IL PRE CONSIGLIO SUL DECRETO LEGISLATIVO

ANTIRICICLAGGIO PER I COMPRO ORO: IERI IL PRE CONSIGLIO SUL DECRETO LEGISLATIVO

FISCOETASSE.COM

Nella riunione del pre Consiglio dei Ministri di ieri pomeriggio alle 18:00, tra i 5 punti all’Ordine del Giorno sono stati posti i due Decreti antiriciclaggio – generale e specifico per i Compro Oro. Al vaglio del Governo c’è l’esame delle Condizioni e Osservazioni poste nei Pareri espressi dalle Commissioni Finanze di Camera e Senato.

Sul punto è prossimo il convegno dell’associazione A.N.T.I.C.O. accreditato anche per i crediti formativi ai commercialisti.

Al Governo spetta l’ultima parola sullo Schema di decreto (Atto di Governo n. 390), approvato, provvisoriamente, e sulle Condizioni e Osservazioni espresse negli ultimi Pareri emessi dalle VI Commissioni Finanze di Camera e Senato.

Le possibili variazioni, allo schema di testo iniziale, vanno dalla possibile estensione del nuovo D.lgs. n. 231/07 agli operatori di settore (comprensivo della complessità degli obblighi antiriciclaggio contemplati dallo stesso) alla riduzione del limite all’uso del contante (euro 500,00), alla predisposizione di un conto corrente dedicato, fino alla nuova iscrizione presso l’OAM (Organismo degli agenti e mediatori), con particolare regime sanzionatorio da applicarsi in caso di violazioni di vario genere e che prevede l’applicazione di pene pecuniarie che arrivano fino a € 50.000 per la mancata segnalazione e persino la reclusione per l’esercizio abusivo dell’attività.

A cui si aggiungono le misure per la maggiore tracciabilità delle operazioni e dei soggetti, quali: fotografia degli oggetti acquistati; predisposizione dell’atto di compravendita degli stessi; rilascio di una ricevuta al cliente conferente, annotazione delle aziende cessionarie dei beni, ecc.ecc..
Sulla base dei Pareri espressi da Camera e Senato, VI^ Commissione finanze, A.N.T.I.C.O. – Associazione Nazionale Tutela Il Comparto dell’Oro, continua a informare gli operatori di settore (commercianti e commercialisti) sulle novità legislative in arrivo.

Per approfondire la materia ecco le iniziative

Di questo ed altri aspetti critici si parlerà nel forum convegnistico organizzato a Milano, presso l’hotel Westin Palace, il prossimo 25 maggio dall’Associazione Nazionale Tutela Il Comparto dell’Oro – A.N.T.I.C.O., in collaborazione con “CSAC” Centro Studi Antiriciclaggio e Anticorruzione Europeo, con i partner   “Studio Informatica S.r.l.” e “Eagle Software S.r.l.”. Evento che seguirà quello già tenutosi a Roma lo scorso 22 maggio presso l’hotel Westin Excelsior, e che ha visto, come si verificherà anche a Milano, la presenza di numerosi dottori commercialisti, quali professionisti attenti al cambiamento delle leggi di settore.

Al tavolo dei relatori ci saranno: dott. Nunzio Ragno – Presidente A.N.T.I.C.O. – Commercialista, Esperto Tributario e Antiriciclaggio; il Prof. Avv. Emanuele Fisicaro – Presidente “Centro Studi Europeo Antiriciclaggio & Anticorruzione” e Docente di diritto penale; il dott. Giuseppe Quarticelli – Direttore del Comitato Scientifico A.N.T.I.C.O. – Commercialista ed Esperto Fiscale del settore aurifero; il dott. Stefano Albisinni – Responsabile degli Elenchi OAM “Organismo degli Agenti Finanziari e dei Mediatori Creditizi”; il dott. Giuseppe Mancini – Dottore Commercialista – Responsabile Commissione Antiriciclaggio dell’ODCEC di Milano, il dott. Massimo Summa – Amministratore Unico di Studio Informatica Srl; il dott. Gabriele Cavestro – Responsabile tecnico di Eagle Software Srl.
Il Presidente di A.N.T.I.C.O., dott. Nunzio Ragno, dottore commercialista ed esperto tributario e antiriciclaggio, rammenta che l’osservanza delle norme che entreranno in vigore a breve nel settore aurifero, debba essere omogenea, indifferenziata e, nello stesso tempo, non troppo onerosa per i commercianti addetti. “Non si può, alla luce di quello che si sta registrando nel comparto (volumi sempre più ristretti, calo delle attività e riduzione dei profitti), accollarsi il peso degli adempimenti tipici previsti per gli operatori finanziari, professionisti, e altri. Chi acquista gioielleria usata è sempre e rimane un mero commerciante e non un professionista predisposto alla predisposizione di particolari pratiche burocratiche d’ufficio”.
I punti centrali degli eventi in programma, accreditati anche dagli Ordini del Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma e Milano, sono l’analisi delle ultime novità fornite dal Parlamento, su cui stanno lavorando i tecnici del MEF, e le soluzioni software più avanzate per l’ausilio all’operatività dei commercianti di preziosi usati.
Con tali obblighi che comportano il trattamento di numerosi dati e informazioni di fondamentale importanza, risulta essere indispensabile l’ausilio di soluzioni informatiche antiriciclaggio. Al tavolo dei convegni, infatti, sarà presente la primaria azienda di Studio Informatica Srl che presenterà un software gestionale integrato a moduli che consentirà agli operatori (compro oro, operatori professionali in oro, gioiellerie, oreficerie, ecc.) di adempiere a tutti gli obblighi in materia di T.U.L.P.S., Normativa Antiriciclaggio, Legge 7/2000, Rapporti finanziari cod. 24, Dichiarazioni in Oro, Segnalazioni delle Operazioni Sospette – S.O.S., Indagini Finanziarie e gestione PEC, per le relative attività espletate.
L’intento primario dell’Associazione A.N.T.I.C.O., è quello di preparare gli operatori ai nuovi scenari, sia sotto il profilo normativo che operativo, onde evitare che l’aggravio di tali previsioni possa interferire sull’entusiasmo di una attività aziendale che, ad oggi e a ragion veduta, ha contribuito proficuamente alla casse dell’erario svolgendo, inoltre, un ruolo sociale di primario livello.

Ieri Il Pre Consiglio Sul Decreto Legislativo - FISCOeTASSE Com (52.8 KiB)

IN EVIDENZA

TAVOLO TECNICO

CONFUSIONE NEL COMPARTO AURIFERO, A.N.T.I.C.O. CHIEDE UN TAVOLO TECNICO AL MEF – Leggi il Comunicato Stampa pubblicato da LeggiOggi

LEGGIOGGI.IT Molteplici sono le perplessità relative alle modalità di espletamento degli adempimenti in materia di ...

Lascia una risposta

Attendere prego...

Iscriviti alla newsletter

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni? Inserisci il tuo indirizzo mail nel campo sottostante.